Cambogia 2012 + estensione Laos

Landscape and Travel Photography
PROSSIMA PARTENZA: 05/24 DICEMBRE 2012

PERCHE’ LA CAMBOGIA?
La CAMBOGIA è un paese emozionante ricco di storia e cultura, patria del leggendario ANGKOR, il sito archeologico più grande al mondo. Per molti versi preferibile ai più sviluppati e turistici Vietam e Tailandia, viaggiare oggi in Cambogia significa incontrare luoghi misteriosi, natura ancora incontaminata e un popolo amichevole e sorridente, nonostante l’estrema povertà che affligge la maggior parte della gente. Scopriremo templi, luoghi e villaggi ancora fuori dal turismo di massa, regalandoci meravigliose opportunità fotografiche.

PROGRAMMA
1° giorno: Italia – Singapore
Partenza in serata con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Singapore – Siem Reap
Arrivo in mattinata a Bangkok e proseguimento con volo in coincidenza per Siem Reap (50 min. di volo). Incontro in aeroporto con il nostro rappresentante locale italiano e trasferimento in albergo. Siem Reap ha avuto negli ultimi anni uno sviluppo incredibile, spinto dalla crescente affluenza turistica. Una volta conglomerato di villaggi rurali, è oggi il “centro servizi” di Angkor. Il centro storico conserva ancora il fascino dell’epoca coloniale francese, caratterizzato da un pittoresco lungo fiume e da numerose pagode. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita della pittoresca cittadina. Cena e pernottamento.

3° giorno: Siem Reap, Angkor
Colazione e partenza di buon’ora in tuk tuk per Angkor (7 km), il più grande sito archeologico del mondo e culla della civiltà Khmer. Visita della cittadella fortificata di Angkor Thom (XII secolo) e dei suoi templi, primo fra tutti il misterioso Bayon, con le sue 54 guglie goticheggianti impreziosite da 216 volti orientati verso i 4 punti cardinali, rappresentanti l’enigmatico volto del re JayavarmanVII. Impressionante anche la quantità e la qualità dei bassorilievi, che raccontano epiche battaglie e scene di vita quotidiana. Proseguiremo con la visita del piramidale Baphuon, della Terrazza degli Elefanti e del Re Lebbroso, e del PreahPalilay, piccolo ma suggestivo tempietto poco frequentato dai turisti. Pranzo al sacco.
Nel pomeriggio visiteremo il Ta Keo, elegante tempio incompiuto del XI secolo, il poco frequentato Bantey Kdey, per concludere la giornata e goderci il tramonto all’Angkor Wat (XI secolo), il più grande edificio religioso al mondo, famoso oltre che per le mastodontiche dimensioni anche per i mirabolanti bassorilievi (circa 1.200 metri quadrati).
Rientro a Siem Reap, cena e pernottamento.

4°giorno: Siem Reap, Angkor
Dopo colazione torniamo dentro Angkor, per completare la visita della zona archeologica.
Iniziamo con il labirintico Preah Kan (XII secolo), in dimensioni secondo solo all’Angkor Wat,
e concludiamo la mattinata visitando le suggestive East Gate e West Gate, le monumentali porte orientali e occidentali di Angkor Thom. Pranzo al sacco.
Nel Pomeriggio ci spostiamo verso il Ta Prohm (XII secolo), affascinante tempio immerso nella giungla e sormontato dalle radici di enormi alberi secolari e piante rampicanti. Proseguiamo con la visita del Sra Srang, enorme vasca per le abluzioni pubbliche (800 x 400m), e chiudiamo la giornata salendo sul tempio-montagna Pre Rup per ammirare il tramonto.
Rientro a Siem Reap, cena e pernottamento.

5° giorno: Phnom Kulen National Park, Kbal Spean,
Tutta la giornata è dedicata alla visita del Phnom Kulen National Park, che comprende una delle più belle cascate della Cambogia. Dopo colazione ci muoveremo in auto o minivan (50 km). Visiteremo il tempietto buddista arroccato su una roccia alta 40 metri con all’interno un grande Buddha disteso, la più sacra e importante meta di pellegrinaggio dei cambogiani, e ci rilasseremo facendo il bagno sotto una meravigliosa ed imponente cascata. Pranzo al sacco.
Proseguiamo con l’escursione a piedi (3 km andata e ritorno) al Kbal Spean, più noto come “Fiume dei mille linga”. Un facile sentiero in mezzo alla giungla raggiunge l’alveo di un fiume in cui si possono ammirare bassorilievi di divinità hinduiste risalenti all’impero Khmer. Anche qui avremo la possibilità di rinfrescarci sotto una cascata.
Rientro a Siem Reap nel tardo pomeriggio, cena e pernottamento.

6° giorno: Beng Malea, villaggio di Kompong Pluk
Colazione presto, per andare a visitare il mercato locale Psa Krom nel pieno del fermento. Il pesce pescato di notte nel vicino lago Tonle Sap viene portato qui all’alba, e fino a metà mattinata è possibile assistere alla vivace compra-vendita della gente del posto.
A metà mattinata ci spostiamo in un villaggio subito fuori Siem Reap, dove saremo ospiti in una casa locale cambogiana. Qui avremo modo di rilassarci all’ombra e di assaggiare la cucina locale. Nel primo pomeriggio visita guidata del villaggio, tra risaie e water buffalo.
Prima di rientrare a Siem Reap per cena andremo a visitare con la luce del tramonto il sito archeologico di Rulos, l’antica capitale pre Angkoriana, in particolare il meraviglioso Bakong temple e la sua pagoda buddista.
Cena e pernottamento.

7° giorno: Siem Reap – Battambang
Dopo colazione partiremo in barca per Battambang (8-10 ore circa, a seconda del livello dell’acqua). Lungo il tragitto passeremo continuamente in mezzo a villaggi galleggianti, villaggi su palafitte e panorami rurali. Pranzo al sacco in barca. Arrivo a Battambang nel tardo pomeriggio, sistemazione in albergo con piscina, cena e pernottamento.

8° giorno: Battambang
Un tempo elegante cittadina fluviale, vanta ancora oggi numerosi edifici coloniali francesi e alcune tra le più belle risaie di tutto il paese. Alla mattina, dopo la colazione in albergo, faremo una breve ma curiosa escursione sul famoso “trenino di bambù”. Il trenino è in realtà una piattaforma di bambù con un piccolo motore a scoppio ancora usata dagli abitanti dei villaggi adiacenti per raggiungere la città, e a noi fotografi permetterà di inoltrarci nel cuore della campagna, in mezzo a risaie e water buffalo. Faremo una sosta in un villaggio rurale in mezzo alle risaie, che ci regalerà innumerevoli opportunità fotografiche.
Ci sposteremo poi in tuk tuk per scoprire come le famiglie locali preparano artigianalmente i fogli di riso per alimenti, e visiteremo la ex fabbrica della Pepsi, chiusa nei primi anni 70 a causa della guerra civile e mai più riaperta. Numerosi macchinari e migliaia di bottigliette sono ancora all’interno. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visiteremo Wat Ek Phnom o Wat Phnom Sampeau oppure le antiche case di legno. Verso il tramonto passeggiata sul vivace lungo fiume, ricco di case coloniali francesi. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

9° giorno: Battambang – Phnom Penh
Partenza in mattinata per Phnom Penh (5 ore, bus di linea con aria condizionata), affascinante ma piena di contraddizioni capitale della Cambogia. Pranzo al sacco durante il viaggio. Phnom Penh, metropoli di quasi due milioni di abitanti, sorge alla confluenza di tre fiumi. Chiamata un tempo “la perla d’Asia”, fa notare ovunque la mano della colonizzazione francese, dagli eleganti e immensi viali alberati, alle antiche case coloniali.
Sistemazione alla Goldie Boutique Guesthouse (o simile). Nel pomeriggio visita all’area del Palazzo Reale: la Sala del Trono, la Pagoda d’argento e la casa di ferro regalata al Re Norodom da Napoleone III, sono fra gli edifici più significativi e affascinanti.
Ci spostiamo poi a piedi al vicino Museo Nazionale della Cambogia, dove vedremo i pezzi più belli dei periodi Angkoriani e pre-Angkoriani.
Rientro in albergo, cena e pernottamento.

10° giorno: Phnom Penh
Dopo colazione visita allo Psa Thmei, l’enorme mercato centrale di Phnom Penh, famoso soprattutto per il gigantesco edificio in stile art decò che lo ospita. Ci offrirà numerose possibilità fotografiche, dal vivace mercato del pesce alle frequentatissime bancarelle che vendono artigianato locale.
In tarda mattinata visita al museo Tuol Sleng, più noto come S21. Un tempo scuola superiore fu ridestinata da Pol Pot a carcere di massima sicurezza, in cui più di 17.000 persone furono torturate e poi uccise durante il regime dei Khmer Rossi nella seconda metà degli anni ’70.
Dopo aver pranzato in una brasserie sul lungo fiume, sarà possibile dedicarsi allo shopping al Mercato Russo, pieno di bancarelle di qualsiasi tipo, dall’abbigliamento all’antiquariato. Per quanto sia un mercato anche turistico, la parte alimentare centrale è molto fotogenica, grazie anche ai numerosi tagli di luce che penetrano dai tendoni del soffitto.
Terminiamo la giornata con una crociera al tramonto sul Mekong, che ci permetterà di ammirare la silhouette del palazzo reale con il sole che tramonta alle spalle. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

11° giorno: Phnom Penh – Siem Reap
Dopo colazione ci spostiamo alla stazione dei pullman per rientrare a Siem Reap (6 ore, bus di linea con aria condizionata). Arrivo a Siem Reap nel pomeriggio e sistemazione in hotel.
Cena e peronottamento

12° giorno: Banteay Srey, Rulos Group (Bakong Temple)
Dopo colazione ci muoviamo in tuk tuk verso Bantey Srey (32 km), piccolo tempio hinduista del X secolo, considerato la perla dell’arte angkoriana. Famoso per i bassorilievi di stupefacente fattura tra i più belli al mondo e, per il suo colore rosa, viene anche chiamato “il Tempio delle donne” (“srey” in cambogiano significa “donna”), in quanto la leggenda racconta che questi bassorilievi devono per forza essere stati creati da una mano femminile, vista la delicatezza delle sculture e i minuti dettagli delle figure. Lungo il viaggio sia di andata che di ritorno passeremo attraverso diversi villaggi rurali, in cui incontreremo numerose possibilità fotografiche.
Rientrando a Siem Reap, chiuderemo la giornata con la visita al cosiddetto “Complesso di Rulous”, un affascinante gruppo di templi risalenti al 9° secolo. La vicinanza di una pagoda buddista ci darà la possibilità di far conoscenza con i monaci, sempre disponibili ad esercitare l’inglese con i turisti. Dopo aver fotografato il tramonto sul Bakong Temple che ci offrirà una vista a 360 gradi sulla giungla circostante rientriamo in città per la cena.
Cena e pernottamento.

13° giorno: Siem Reap – Luang Prabang (Laos)
Dopo colazione ci rechiamo in aeroporto per imbarcarci in aereo, meta Luang Prabang in Laos (circa 3 ore). Il Laos è il paese meno sviluppato ma forse più enigmatico della penisola indocinese. Una storia turbolenta, dal dominio coloniale francese ai vari conflitti interni fino alla guerra del Vietnam che negli anni 70 ha messo il Paese in ginocchio, oggi dopo quasi due decenni di isolamento dal mondo esterno il Laos si sta meritatamente godendo la pace, con strutture politiche stabili e bendisposte verso i visitatori stranieri, anche se in numero limitato vista la carenza di infrastrutture. Noi ci concentreremo sulla provincia di Luang Prabang, gioiello dell’Indocina e patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1995 e dove il tempo sembra essersi fermato.
Nel pomeriggio visiteremo la città, concentrandoci sulla zona dell’antica città reale, per poi spostarci per fotografare il tramonto sulla collina che domina la città, il colle Phu Si.
Cena in città e rientro in albergo.

14° giorno: Cascate di Tat Kuang Si
Colazione in albergo e partenza con mezzo privato verso le cascate di Tat Kuang Si. Situate a circa 30 km da Luang Prabang, si tratta di un incredibile complesso di cascate e piscine naturali che ci offrirà memorabili occasioni fotografiche. Se la portata d’acqua lo permetterà potremo camminare lungo un sentiero che attraversa le cascate. Ne approfitteremo anche per visitare il “Bear Rescue Centre”, una associazione no profit che ospita degli orsi che sono stati salvati dai bracconieri.
Sulla strada per rientrare in città ci fermeremo più volte per ammirare e fotografare la campagna e le risaie.
Cena in città e rientro in albergo.

15° giorno: Wat Xieng Thong, Mekong e grotte di Paok Ouk
A Luang Prabang esistono più di 30 templi buddisti attivi, la maggior parte dei quali antichi e molto ben conservati. Dopo colazione andremo a visitarne alcuni, in particolare il Wat Xieng Thong, riconosciuto come uno dei più importanti di tutto il Laos. Sarà molto facile incontrare in diversi monaci buddisti, che ci regaleranno diverse occasioni fotografiche. Nel Pomeriggio ci imbarcheremo per una escursione sul Mekong. Obbligatoria la tappa alle grotte di Paok Ou, un gruppo di due grotte a circa 25km da Luang Prabang note per le centinaia di sculture in miniatura del Buddha in diverse posizioni. In base al tempo a disposizione sarà possibile visitare e fotografare un tipico villaggio laotiano sulla riva opposta del Mekong.
Rientro in città, cena e albergo.

16° giorno: Cascate di Tat Sae, Elephant Village, museo Palazzo Reale
Dopo colazione ci muoviamo con mezzo privato verso il complesso di cascate di Tat Sae.
A soli 18km dalla Luang Prabang, è una specie di parco naturale acquatico, grazie al suo alternarsi di cascate e piscine naturali. Il vicino Elphant Village è un ulteriore valora aggiunto, in cui vengono ospitati 9 elefanti abbandonati dopo che non erano più utili al lavoro per cui erano addestrati. Nel pomeriggio rientriamo in città e andiamo a visitare il Muse del Palazzo Reale. Costruito nel 1904 durante il periodo coloniale francese per il Re e la sua famiglia, fu convertito in museo nel 1975, quando la monarchia fu rovesciata dal nuovo governo comunista. Dopo cena, prima di rientrare in albergo, andremo a visitare il pittoresco mercato notturno.

17° giorno: Luang Prabang – Siem Reap
Colazione e partenza in aereo per rientrare a Siem Reap.
Nel pomeriggio andremo a visitare Kyunghyu, un’area subito fuori Siem Reap usata dai Cambogiani come posto di ritrovo per cenare e divertirsi in compagnia. Simile ad un luna park, ci offrirà infinite possibilità fotografiche, soprattutto riguardanti lo “street food”. Sono presenti infatti tutti i tipi di bancarelle alimentari immaginabili, oltre che diverse attrazioni e giostre. Cena in città e pernottamento.

18° giorno: Siem Reap, Kompong Kleang
In mattinata, dopo colazione, andremo a visitare un autentico villaggio cambogiano. Ci muoveremo liberamente in giro con una guida locale visiteremo risaie, fattorie e anche una tipica casa contadina. Pranzeremo in una casa attrezzata a ricevere i turisti.
Nel pomeriggio ci muoviamo in minivan privato, meta Kompong Kleang (circa 1 ora). Kompong Kleang è la più grande comunità lacustre di tutta la Cambogia. Composta da diversi villaggi su palafitte e galleggianti sarà un’esperienza indimenticabile. Ci fermeremo fino al tramonto, per approfittare della luce migliore per le nostre fotografie.
Rientro a Siem Reap, cena e pernottamento.

19° giorno: Siem Reap – Singapore
Colazione e trasferimento in aeroporto per imbarco, disbrigo delle pratiche doganali e rientro in Italia, con scalo a Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

20° giorno: Singapore – Milano
Proseguimento del volo dopo lo scalo a Singapore, pasti e pernottamento a bordo. Arrivo in Italia in mattinata.

 


View Larger Map


QUOTE DI PARTECIPAZIONE A PERSONA:
QUOTA BASE CON VOLO COMPRESO: 2.590,00 €
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: 290,00 €
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO FACOLTATIVA: 180,00 €
SCONTO PHOTOTRAVEL CARD – MAFROTTO – NITAL CARD: -50,00 €
NUMERO MINIMO/MASSIMO PARTECIPANTI: 06 / 12
PRENOTAZIONI ENTRO: prenotazioni chiuse, viaggio confermato

PER PRENOTAZIONI:
WWW.PHOTOTRAVEL.IT

INFORMAZIONI
DIFFICOLTA’: Media
TRATTAMENTO: Pernottamento e colazione.
DURATA: 19 giorni / 18 notti
DOCUMENTI: Passaporto con 6 mesi di validità residua dalla partenza, visti emessi in aeroporto all’arrivo.
CLIMA: tropicale. A dicembre è già terminata la stagione delle piogge, e si va verso la stagione secca. La temperatura arriva anche a 30-32 gradi, di notte scende fino a 20-24 gradi. Più fresco il Laos, minime anche di 15 gradi.
VACCINAZIONI: nessuna vaccinazione obbligatoria, si consiglia comunque di consultare il proprio medico o ASL.
ABBIGLIAMENTO: si consigliano abiti in cotone, comodi e leggeri. Per le scarpe, sono sufficienti scarpe da ginnastica o scarponcini leggeri, importante che siano comode. Nelle aree templari bisogna avere un abbigliamento che rispetti la sacralità dei luoghi e le usanze locali, come se entrassimo in una nostra chiesa.
SISTEMAZIONI: Alberghi 3 stelle e Boutique Guesthouse.
ASSICURAZIONI: Assistenza sanitaria e assicurazione bagaglio, comprese nella quota. Annullamento facoltativa.
ATTREZZATURA FOTOGRAFICA CONSIGLIATA
Benchè sia possibile partecipare con qualsiasi tipo di attrezzatura fotografica, per ottenere i risultati migliori, consigliamo un corredo minimo costituito da un corpo macchina tipo Reflex digitale, un medio-tele da 24-70mm e un grandangolare da 14-17mm. E’ inoltre consigliabile essere muniti di un buon treppiede ed uno zaino fotografico per il trasporto dell’attrezzatura. Non dimenticate di portare con voi le schede di memoria, il carica batterie ed eventualmente il computer portatile per visionare e scaricare le fotografie.

IMPORTANTE
Nonostante l’organizzazione farà di tutto per rispettare il programma di viaggio, l’itinerario presentato è da considerarsi come indicativo. In base a eventi atmosferici o ad altri imprevisti alcune escursioni potrebbero essere posticipate, anticipate o cancellate. Le strade, soprattutto durante la stagione delle piogge, possono a volte presentare delle difficoltà, che potrebbero fare ritardare il programma.
Eventuali decisioni verranno sempre prese in gruppo, avvalendosi dell’esperienza e dei suggerimenti del fotografo accompagnatore e delle guide locali.